I Fantastici 4 dell’economia italiana: le figure di rilievo nel 2023 per la salute finanziaria del Paese

Contenuto

Share
Tweet
Share

Nel panorama economico italiano, vi sono quattro figure che più di altre hanno a cuore il benessere del Paese. Si tratta delle persone a capo dei principali organismi destinati alla salute finanziaria italiana: il Ministero dell’Economia e delle Finanze, Banca d’Italia, Borsa Italiana e l’Agenzia delle Entrate. Grazie al loro operato sono garantite ogni giorno: la stabilità finanziaria, un’adeguata regolamentazione e controllo e il mantenimento di un ambiente favorevole agli investimenti.

Questa guida approfondirà l’importanza delle figure sopra menzionate, descrivendo le iniziative intraprese da ciascuna di loro per assicurare la prosperità economico-finanziaria del Bel Paese.

Giancarlo Giorgetti – Ministro dell’Economia e delle Finanze

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze gestisce le politiche economico-finanziarie, il bilancio e la spesa pubblica. Inoltre, promuove la crescita economica, rappresenta il Paese nei rapporti internazionali e conduce regolarmente analisi economiche e ricerche per valutare l’andamento dell’economia, le sfide e le opportunità.

Il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha il compito di svolgere la funzione di indirizzo politico-amministrativo e di definire le linee guida per la missione del Ministero, dettando obiettivi e programmi da attuare.

Giancarlo Giorgetti, laureato in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano, è membro della Camera dei Deputati dal 1996, presiede la parte italiana del Gruppo di Collaborazione fra la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti d’America e la Camera dei Deputati della Repubblica Italiana dal 2014 ed è Ministro dell’Economia e delle Finanze nel Governo Meloni dal 2022. In qualità di Ministro, si è occupato della stesura della legge di bilancio 2023 e ha bloccato i crediti del superbonus 110% ai fini della riduzione del debito pubblico.

Ignazio Visco – Governatore della Banca d’Italia

Banca d’Italia è la banca centrale della Repubblica Italiana, regolata da norme nazionali ed europee. Il suo compito è quello di operare nel settore monetario e finanziario, occupandosi del mantenimento della stabilità dei prezzi e della stabilità ed efficienza del sistema finanziario.

Il Governatore della Banca d’Italia assume il ruolo di rappresentanza dell’istituto bancario con terzi, presiede l’assemblea con i membri del Direttorio e informa il governo circa la finanza estera ed interna.

Ignazio Visco, laureato in Economia e Commercio presso l’Università La Sapienza di Roma con un Master of Arts e un Dottorato di ricerca in Economia dell’Università della Pennsylvania, è al termine del secondo mandato della sua carica come Governatore della Banca d’Italia, iniziata nel 2011 su nomina di Silvio Berlusconi. Con un operato all’insegna della gradualità, tra le priorità del Governatore vi sono la necessità di ridurre il debito pubblico attraverso il conseguimento di tassi di crescita stabilmente e sufficientemente elevati e il mantenimento di una tassazione progressiva.

Fabio Panetta

Il futuro Governatore designato è Fabio Panetta, laureato in Economia e Commercio presso l’Università LUISS e con un Master of Science in Economia Monetaria della London School of Economics e un Dottorato di ricerca in Economia e Finanza della London Business School. Lavora in Banca d’Italia dal 1985 ed è autore di numerose pubblicazioni a tema economico-finanziario e monetario pubblicate in riviste di rilievo, come The American Economic Review e The Journal of Finance.

Claudia Parzani – Presidente della Borsa Italiana

Borsa Italiana è il luogo in cui viene garantita la crescita del mercato azionario italiano e, allo stesso tempo, ne viene assicurata la gestione ottimale del suo funzionamento, insieme ad una continua vigilanza. Il mercato azionario italiano gode di un’ottima liquidità, attirando capitali da tutto il mondo e ponendosi, così, tra i primi mercati europei.

Il Presidente della Borsa Italiana ha il compito di dirigere l’attività del mercato finanziario italiano. Non solo si occupa di definire obiettivi a lungo termine e di supervisionare sugli scambi, ma definisce anche le regole di funzionamento e promuove i mercati italiani a livello nazionale e internazionale.

Claudia Parzani è Presidente di Borsa Italiana, avvocato e vicepresidente del Sole 24 Ore. Laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano, è stata eletta “Avvocato Donna dell’anno” da TopLegal Awards nel 2012. In ambito economico-finanziaria è stata, invece, selezionata nei “Top 10 Global Champions of Women in Business” dal Financial Times e HERoes negli anni 2017 e 2018. Le doti eccellenti di Claudia sono un fattore che contribuisce positivamente sui mercati e sulla fiducia degli investitori.

Claudia Parzani è su LinkedIn e su Instagram.

Ernesto Maria Ruffini – Direttore dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate è un’agenzia fiscale che sostiene l’operato del Ministero dell’Economia e delle Finanze, occupandosi di Amministrazione finanziaria. Di fatto, esegue accertamenti e controlli fiscali e gestisce i tributi, in termini di amministrazione, riscossione e gestione del contenzioso tributario.

Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate è incaricato di rappresentare l’Agenzia e ha il compito di dirigerla ed esserne responsabile.

Ernesto Maria Ruffini si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma ed è iscritto all’ordine degli avvocati dal 1998. È stato direttore dell’Agenzia delle Entrate per la prima volta da luglio 2017 a settembre 2018 e lo è tuttora, da gennaio 2020. Durante il suo primo mandato, si dedica alla riorganizzazione dell’Agenzia, dando un importante contributo nell’ampliamento dei servizi digitali e nell’introduzione della fatturazione elettronica, con conseguente recupero dell’evasione fiscale. Nel suo secondo mandato, gestisce il sistema che prevede l’erogazione dei contributi a fondo perduto a favore di imprese, artigiani e professionisti per rilanciare l’economia fortemente colpita dalla pandemia.

Ernesto Maria Ruffini è su LinkedIn e su Instagram.

Un lavoro di squadra

Ciascuna delle figure sopra elencate contribuisce con le proprie “forze” al mantenimento della stabilità e prosperità finanziaria del Paese. Ecco perché è fondamentale la selezione di persone estremamente preparate nel settore di destinazione e determinate a garantire il meglio per l’Italia. In ultimo, il lavoro di squadra – in questo caso, in 4 giocatori –, con un allineamento degli interessi e degli obiettivi comuni, permette la crescita costante e, dopo i momenti di difficoltà, la ripresa economica del Paese.

Autore:
Assistente al Marketing
Annamaria Malvestio
Assistente al Marketing

Annamaria Malvestio al momento sta studiando Finanza presso la Southern Denmark University. Ha iniziato la sua carriera nella finanza in Credem Banca ed attualmente è Junior Financial Analyst presso Intelligent Banker, dove aiuta i clienti a prendere scelte finanziarie intelligenti.

Copyright © 2024 Moneezy - All Rights Reserved