15 consigli finanziari per le vacanze

Contenuto

Share
Tweet
Share

Le vacanze sono sempre associate a delle spese, indipendentemente da come le si affronti, e queste spese si presentano sia prima che dopo le vacanze.

Le ricerche di mercato rivelano che nel 2023 la spesa media per le vacanze estive è stata di circa 1.500€. Considerando che lo stipendio mensile medio in Italia si aggira intorno alla stessa cifra, è necessario essere al corrente delle spese che si dovranno affrontare, prima di considerare di partire per la meta desiderata. Solo così, sarà possibile organizzare le proprie finanze, affinché sia garantito un ritorno alla vita quotidiana economicamente sostenibile.

Come organizzare al meglio le proprie finanze in vista delle vacanze? La risposta si trova in questo articolo, dove vengono forniti 15 consigli finanziari per affrontare il periodo prima, durante e dopo la vacanza.

Prima delle vacanze: pianificazione e preparazione

1. Fare un budget per le vacanze

Prima di iniziare a pianificare la propria vacanza, sarebbe consigliabile sedersi e preparare un piano di spesa realistico. Per una solida pianificazione, dovrebbero essere tenute in conto tutte le spese potenziali: da quelle di base, come trasporto ed alloggio, a quelle accessorie, come i ristoranti, le attività e i souvenir. Creare un piano chiaro aiuta sia ad evitare di spendere troppo, sia a garantire che ci si possa permettere l'intero viaggio.

2. Risparmiare per le vacanze

Iniziare a risparmiare per andare in vacanza il prima possibile è la scelta migliore se non si vuole rischiare di spendere cifre esorbitanti. Gli esperti di Moneezy, ad esempio, suggeriscono di aprire un conto di risparmio separato e di automatizzare i trasferimenti mensili, in modo che il conto accumuli soldi gradualmente. Anche piccole somme crescono nel tempo, e l'importo dei risparmi può variare di mese in mese. Nei mesi in cui si ha più disponibilità, si può considerare di aggiungere dei soldi extra per facilitare l'accumulo, nel caso in cui non ci si possa permettere un risparmio automatizzato con una somma fissa.

3. Ricercare e confrontare i prezzi

Esaminare attentamente le opzioni di viaggio e trovare le migliori possibilità che si adattano al proprio piano di spesa. Uno strumento utile potrebbe essere il comparatore, che permette di fare ricerche in momenti e piattaforme diverse per trovare i prezzi più economici. Si tratta di una tecnologia che al giorno è molto popolare e che non solo aiuta a confrontare prestiti, assicurazioni, spedizioni o fornitori di energia ma anche compagnie aeree, hotel ed attività.

Alcuni esempi dei siti più famosi per confrontare le offerte dei servizi per le vacanze sono Expedia, Trivago, Booking.com, Airbnb, Kayak e Skyscanner.

Un'idea è anche quella di iscriversi a servizi di avvisi sull'andamento dei prezzi e a newsletter sui siti delle agenzie di viaggio per ricevere più rapidamente informazioni su offerte e sconti.

4. Prenotare il viaggio con anticipo

Spesso si risparmiano molti soldi prenotando in anticipo i biglietti aerei, gli hotel e le attività. Molti siti web e tour operator offrono sconti per prenotazioni anticipate. Scegliendo di prenotare per tempo, si evita di rischiare di incorrere in aumenti di prezzo vicino alla data di partenza. Allo stesso modo, si può anche prenotare all'ultimo minuto, quando possono capitare sconti sui viaggi annullati.

5. Preparare la valigia in modo intelligente

Fare una lista di ciò che bisogna portarsi in vacanza per evitare di mettere in valigia cose inutili può aiutare a risparmiare più soldi di quello che si pensa. Infatti, l'eccesso di peso nel bagaglio può costare caro, specialmente se si viaggia in aereo. Quindi, è bene ricordare di pesare il proprio bagaglio e controllare il peso massimo consentito sul sito della compagnia aerea scelta, se si deve volare. Inoltre, è una buona idea portare i propri snack e borracce per evitare acquisti costosi e non necessari durante il viaggio.

Durante le vacanze: consapevolezza economica

6. Tenere traccia delle spese

Mentre ci si gode la vacanza, è comunque importante tenere traccia delle spese di viaggio. Per non spendere troppo tempo per svolgere questa attività, il consiglio è usare un'app per annotare le spese giornaliere e confrontarle con il proprio piano di spesa. Spesso queste applicazioni permettono anche di dividere le spese di viaggio.

Tra le app più popolare per l'annotazione e la divisione delle spese di viaggio ci sono: Splitwise, Settle Up, Tricount e Splid.

Si può scegliere di avere un piano giornaliero per tutte le spese, con una voce di spesa per ogni categoria (ad esempio cibo/bevande, shopping, ecc.) o un piano medio giornaliero per tutta la settimana. Si può scegliere il metodo che fa più al caso proprio.

7. Usare contanti per le spese giornaliere

Una scelta che facilita il risparmio è anche quella di scegliere di prelevare dei contanti per le spese giornaliere, così da evitare di usare troppo la carta. Infatti, l'utilizzo di contanti facilita il controllo delle spese e evita il pagamento di commissioni di transazione all'estero – una spesa extra inutile e di cui si può fare a meno durante il viaggio. Tuttavia, è anche importante considerare la meta di destinazione, perché girare con molti contanti in portafoglio può essere rischioso, soprattutto in paesi in cui la sicurezza non è garantita e i borseggiatori sono diffusi.

8. Fare attenzione alle spese nascoste

Fare attenzione alle spese nascoste, come commissioni alberghiere, imposte di soggiorno e commissioni di pagamento. Una buona pratica dovrebbe essere quella di chiedere sempre i costi associati ad un acquisto, per vedere se possono essere evitati o per includerli nel proprio piano di spesa.

9. Trovare attività gratuite o economiche

Non è necessario spendere una fortuna per divertirsi in vacanza. Esistono tantissime attività gratuite o, comunque, economiche in ogni destinazione: parchi, percorsi naturalistici, spiagge, musei con ingresso gratuito e mercati locali. In molte grandi città sono spopolano anche le visite guidate gratuite, chiamate "free walking tours" (nonostante definite gratuite prevedono spesso il contributo al pari di una mancia alla fine del tour).

Tra i portali gratuiti più cliccati di visite guidate, ci sono GuruWalk, Civitatis e Freetour.com.

10. Mangiare come un locale

In Italia è risaputo che bisogna diffidare delle trappole per turisti, ovvero costosi ristoranti turistici localizzati in posizioni centrali, che spesso offrono solo cibo mediocre a prezzi alti. Quindi, un modo per risparmiare denaro in vacanza può anche essere quello di mangiare come un locale, cercando ristoranti lontani dalle zone più turistiche, dove viene proposta la cucina del luogo. In questo modo si si assicura un'esperienza culinaria autentica, senza spendere una fortuna e sostenendo un'attività locale.

Dopo le vacanze: valutazione

11. Valutazione della pianificazione delle spese per le vacanze

Quando si torna a casa, il piano di spesa redatto prima della partenza andrebbe confrontato con le spese effettive. La domanda centrale da chiedersi è "in quali aree il piano è stato rispettato e in quali lo si ha superato?" Una valutazione critica dell'aspetto economico del viaggio aiuta ad ottimizzare future pianificazioni delle vacanze.

12. Ripagare eventuali debiti legati alla vacanza rapidamente

Se si ha usato la carta di credito per alcune delle spese di vacanza, è bene assicurarsi di lasciare abbastanza liquidità per ripagare il debito tempestivamente, così da evitare l'applicazione di interessi alti. Se è stato scelto un pagamento rateale per diluire la spesa della vacanza nei mesi a venire, è consigliabile seguire un piano di spesa per estinguere il debito il più velocemente possibile.

13. Condividere esperienze e consigli con altri

Dopo la vacanza, si possono condividere tutte le esperienze e i consigli finanziari con amici e familiari. Per esempio, si può raccontare loro di piccole gemme nascoste (ed economiche) visitate e condividere consigli su come risparmiare denaro durante la prenotazione e il viaggio. Questo non solo aiuta loro nella pianificazione di nuove vacanze, ma può anche servire per sé stessi come piano già testato per affrontare le prossime vacanze, senza preoccuparsi del peso finanziario.

14. Riflettere sulle proprie esperienze

Prendersi del tempo per riflettere sull'esperienza di viaggio e pensare a cosa ha funzionato bene e cosa potrebbe essere migliorato è fondamentale. Quindi, chiedersi se il metodo di budgeting scelto ha funzionato, o se ci si è sentiti limitati durante il viaggio. Oppure se ci si sarebbe potuti permettersi di essere più flessibili economicamente, o se si è stati troppo ottimisti. Eventualmente, scrivere le proprie riflessioni e usarle per migliorare i futuri piani di viaggio sarebbe la pratica migliore per imparare dall'esperienza.

15. Pianificare la prossima vacanza

Potrebbe essere una buona idea iniziare a pianificare la prossima vacanza quando tutte le esperienze sono ancora fresche nella memoria. Inoltre, ciò permetterebbe di prenotare in anticipo, approfittando come detto all'inizio di offerte convenienti. Quindi, si può usare ciò che si ha imparato per migliorare la propria pianificazione finanziaria e ottenere ancora di più dalle future vacanze.

Conclusione

Seguendo questi 15 consigli finanziari, ci si possono godere le vacanze senza preoccuparsi continuamente della disponibilità finanziaria e senza temere spiacevoli sorprese sul proprio conto corrente.

Grazie ad una buona pianificazione delle spese e alla consapevolezza economica durante tutti gli step che caratterizzano le vacanze (prima, durante e dopo), ci si assicura di ottenere il massimo dal proprio viaggio senza sforare il piano di spesa.

Autore:
Annamaria Malvestio
Annamaria Malvestio
Junior Financial Analyst

Annamaria Malvestio al momento sta studiando Finanza presso la Southern Denmark University. Ha iniziato la sua carriera nella finanza in Credem Banca ed attualmente è Junior Financial Analyst presso Intelligent Banker, dove aiuta i clienti a prendere scelte finanziarie intelligenti.

Revisionato da:
Emil Kjær
Emil Kjær
General Manager

Emil usa la sua esperienza per fare la differenza nel settore finanziario. Ha studiato presso la Southern Denmark University, in Danimarca, ed è direttore generale di Intelligent Banker dal 2013, dove ha aiutato più di 500.000 utenti di tutto il mondo con le loro esigenze finanziarie.

Articoli Correlati

25 dicembre 2023
Un esperto chiarisce la differenza tra budget finanziario e pianificazione delle spese
Sebbene spesso siano considerati come termini intercambiabili, nella finanza personale, budget e pianificazione sono due strumenti sostanzialmente diversi.
Leggi di più
25 settembre 2023
Approfondisci la tua conoscenza di SPID e CIE in questa guida
Una digressione sul sistema tributario italiano introduce il contributo che, con l’identità digitale, SPID e CIE forniscono alla Pubblica Amministrazione.
Leggi di più
4 settembre 2023
Fare un budget come un professionista: 5 modelli per la pianificazione finanziaria personale
Risparmiare è facile: scopri come prendere il controllo delle tue finanze con la nostra guida sui 5 metodi di pianificazione delle spese più efficaci.
Leggi di più
Copyright © 2024 Moneezy - All Rights Reserved